venerdì 10 giugno 2022

COMUNICATO STAMPA PUBBLICO 10-06-2022

 COMUNICATO STAMPA PUBBLICO 10-06-2022

Il comitato di gestione del MOVIMENTO AMPIO CONTRO LA TORTURA TECNOLOGICA, ELETTRONICA, PSICOLOGICA E MENTALE, riunito in videoconferenza il giorno venerdì 10 giugno 2022 alla presenza anche del Presidente sig.Giuseppe Palmieri, intende con questo comunicato presentare un ciclo di iniziative pubbliche (conferenze-stampa in vivo) sulle denunce e proteste che le Vittime, cittadini e cittadine, anche stranieri/e, residenti in Italia, oramai da quasi vent’anni portano in pubblico, e anche sulla vergognosa situazione di questo Paese che permette i maltrattamenti che vengono denunciati da vent’anni nel silenzio quasi totale.

Innanzitutto ricordiamo che queste violenze e crimini sono conosciute in tutto il mondo cosiddetto avanzato, e che il movimento ampio è collegato anche ad Acofoinmenef che a sua volta fa parte di una rete internazionale di associazioni note negli USA, in Europa occidentale ed anche in alcuni paesi dell’Europa orientale.

In Italia queste associazioni sono costituite da centinaia di vittime (circa 700) di questi trattamenti, uomini e donne, giovani ed anziani, che da anni sono sottaciuti o peggio censurati da chi ha interesse che non si sappia che con la tecnologia si può torturare a distanza.

Quindi dal momento che tali crimini sono stati denunciati da decenni da moltissimi cittadini e che quasi sempre non c’è stata attenzione da parte mediatica, segnaliamo che da oggi è scaricabile nel nostro blog, la copia dell’ultima denuncia portata il 6 maggio 2002 alla magistratura dal sindacalista ed ex detenuto politico, Paolo Dorigo, che è tra i nostri aderenti. Paolo denuncia questi trattamenti dal 2002. La denuncia che presentiamo è interessante perché nessuna Procura della Repubblica ha ancora preso in seria considerazione di interrogarlo e di fare una seria indagine, mentre sino ad oggi, in molti casi, diverse Procure hanno disposto perizie psichiatriche per molte vittime.

Questi trattamenti violenti corrispondono ad avviso del Movimento Ampio in atti di violenza continuata e resa permanente su persone detenute ed anche su persone libere ed incensurate. Riteniamo che l’utilizzo delle armi che sono utilizzate (V2K, controllo mentale, onde scalari, microonde, armi a distanza), di molte delle quali si conoscono perfino i brevetti, anche dette “non letali”, innanzitutto rientrano nella fattispecie dell’art.613 bis CP, e comunque sono lesive del tempo di vita e non solo della qualità della vita di chi ne è fatto oggetto. Molte vittime sono già morte in conseguenza di questi trattamenti.

Quindi si ritiene che in una democrazia non ci debba essere spazio alcuno a chi vuole nascondere queste cose e proteggerne quindi gli autori. I giornalisti, i politici, gli avvocati, i giudici, gli agenti delle forze di polizia e militari, le persone di cultura, gli studenti ed i medici, non solo non devono far parte di chi trae giovamento nella persecuzione delle persone con questi strumenti, ma devono essere coinvolti ed aperti ad aiutare le Vittime di questa persecuzione selettiva di tantissime persone, i cosiddetti “targeted”.


                 SCARICA LA DENUNCIA IN PDF 

                         ⇩                    

https://www.paolodorigo.it/pdf-pubblico-denuncia-PD-06052022.pdf



    https://www.paolodorigo.it/pdf-pubblico-denuncia-PD-06052022.pdf






COMUNICATO STAMPA PUBBLICO 10-06-2022

  COMUNICATO STAMPA PUBBLICO 10-06-2022 Il comitato di gestione del MOVIMENTO AMPIO CONTRO LA TORTURA TECNOLOGICA, ELETTRONICA, PSICOLOGIC...